La Biblioteca di Anatomia

Sala della Biblioteca di Anatomia

La biblioteca, fondata nel secolo scorso, possiede circa 6000 volumi e 354 periodici, nonché le preziose e rare opere anatomiche di Andrea Vesalio, Gabriele Falloppio, Marcello Malpighi, Giovan Battista Morgagni, Paolo Mascagni e, degna di menzione, la collezione completa delle Tavole a colori della Grande Anatomia del Mascagni.

Il progetto si propone di recuperare, valorizzare e rendere fruibile il fondo di libri antichi (circa 200 edizioni stampate tra il 1500 e il 1830), il fondo storico e gli atlanti anatomici dell’Ottocento. Le fasi in cui si articolerà il progetto prevedono:

  1. la spolveratura degli scaffali e del materiale librario eseguita da una ditta specializzata;
  2. il restauro della legatura e delle carte di dieci esemplari;
  3. la rilegatura di quaranta edizioni del fondo storico e la realizzazione di cartelle per la conservazione di alcuni esemplari;
  4. la realizzazione di una mostra, nella quale saranno esposte le opere di maggior pregio e quelle sottoposte a restauro;
  5. la creazione di una mostra virtuale permanente, che comprende anche la galleria Mascagni e i locali della biblioteca;
  6. la produzione del catalogo della mostra.

La mostra sarà aperta alla cittadinanza e saranno organizzate visite guidate per gli studenti delle scuole medie di ogni ordine e grado.