La storia

Pisa è stata una delle prime città universitarie a possedere una scuola anatomica.

L’insegnamento dell’anatomia umana iniziò per volontà di Cosimo I dei Medici che fece costruire un teatro anatomico in via della Sapienza. Fu proprio in quel periodo che, con Andrea Vesalio (1514-1564), la dissezione di cadaveri umani cessò di essere una pratica clandestina per diventare uno strumento di indagine, incoraggiato e regolamentato da apposite normative. Da quel momento iniziò una fruttuosa ricerca anatomica, intrecciata con la fisiologia e la patologia, che vide impegnati, dopo Vesalio, altri illustri anatomici tra i quali: Gabbriello Falloppio (1500), Lorenzo Bellini (1600), Paolo Mascagni (1700) e Filippo Pacini (1800).